Archivi del mese: aprile 2010

Archivio

Legge Regionale prevenzione cadute

REGIONE LIGURIA

LEGGE REGIONALE 15 FEBBRAIO 2010 N. 5NORME PER LA PREVENZIONE DELLE CADUTE DALL’ALTO NEI CANTIERI EDILI (BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA N. 2 DEL 17 FEBBRAIO 2010).

Il Consiglio regionale – Assemblea legislativa della Liguria ha approvato.

IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA

promulga
la seguente legge regionale:

Articolo 1(Finalità)

1. Al fine di prevenire i rischi d’infortuni sul lavoro a seguito di cadute dall’alto nei cantieri temporanei o mobili, di cui al decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 (Attuazione dell’articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro) e successive modifiche ed integrazioni, la presente legge detta norme di prevenzione, anche in attuazione del disposto di cui all’articolo 7, comma 1 della legge regionale 13 agosto 2007, n. 30 (Norme regionali per la sicurezza e la qualità del lavoro) e successive modifiche ed integrazioni.

Articolo 2
(Tipologie di intervento e dispositivi di ancoraggio)

1. Tutti gli interventi di nuove costruzioni, ristrutturazioni ed ampliamenti in edilizia, nonché le semplici manutenzioni in copertura o installazioni di impianti tecnici, telematici, fotovoltaici, devono presentare caratteri tali da eliminare il rischio caduta dall’alto, fornendo un sistema di ancoraggio permanente e sicuro per i lavoratori che operano sul tetto.

2. Le coperture piane o a falda inclinata poste ad altezza superiore a due metri rispetto ad un piano stabile devono essere dotate di dispositivi fissi e permanenti a norma UNI EN 795.

Articolo 3
(Attestazioni)

1. Il rispetto dei requisiti di sicurezza deve essere garantito da apposita attestazione del progettista, da prodursi a corredo della DIA presentata per dar corso ai lavori, in cui, oltre ad un elaborato planimetrico contenente l’individuazione dei punti di installazione dei dispositivi di ancoraggio, l’indicazione dell’accesso in copertura e le modalità di transito sulla stessa, sono fornite le certificazioni relative ai prodotti installati, le dichiarazioni di conformità e corretta installazione, copiadell’autorizzazione ad installare rilasciata dal produttore dei dispositivi, nonché attestazione che gli installatori sono in grado di eseguire lavori secondo quanto specificato all’interno delle linee guida ISPESL per l’esecuzione di lavori temporanei in quota.

2. Il responsabile dei lavori attesta nel corso delle fasi di esecuzione degli interventi che i dispositivi di ancoraggio siano correttamente installati e regolarmente utilizzati.

La presente legge regionale sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale dellaRegione.

E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e farla osservare come legge della Regione Liguria.

Data a Genova addì 15 febbraio 2010

IL PRESIDENTE
(Claudio Burlando)

Archivio

Adunanza Generale Ordinaria

Oggetto: Convocazione dell'Adunanza Generale Ordinaria per l'approvazione del conto consuntivo dell'anno 2009 e del bilancio preventivo dell'anno 2010.

E' indetta dal Presidente la convocazione dell'Ordine in Adunanza Generale Ordinaria a norma del R.D. del 23 ottobre 1925, n.2537 e del D.P.R. n. 169 del 08.07.05,con il seguente ORDINE DEL GIORNO:

  • discussione e votazione del conto consuntivo dell'anno 2009 e del bilancio preventivo dell'anno 2010;
  • varie ed eventuali.

 L'Adunanza è indetta in prima convocazione il giorno venerdì 07 maggio 2010, alle ore 13,00, presso la sede dell'Ordine.Per la validità della prima convocazione è necessaria – per legge – la presenza della maggioranza assoluta degli iscritti.Ove tale presenza numerica non si verificasse, l'Adunanza sarà riconvocata in SECONDA CONVOCAZIONE il giorno mercoledì 12 maggio 2010, alle ore 17,00 presso la sede dell'Ordine in Piazza San Matteo 18, Genova. In questo caso l'Adunanza sarà legale qualunque sia il numero degli intervenuti.Si informano i colleghi, che ne volessero prendere visione, che il conto consuntivo dell'anno 2009 ed il bilancio preventivo dell'anno 2010 è a disposizione presso la Segreteria dell'Ordine.

Archivio

INARCASSA – MODIFICHE STATUTARIE

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 65 del 19 marzo 2010 sono state pubblicate le modifiche allo Statuto di Inarcassa.

A seguito di tali modifiche, s’informano gli iscritti che dal 1° gennaio 2011 il contributo integrativo verrà applicato nella misura del 4%.L’aliquota del contributo soggettivo è elevata dal 10% al 14,5%  secondo la seguente progressione:

1)   Al 11,5% sui redditi prodotti nel 2010, quindi sui versamenti a conguaglio del dicembre 2011;

2)   Al 12,5% sui redditi prodotti nel 2011, quindi sui versamenti a conguaglio del dicembre 2012;

3)   Al 13,5% sui redditi prodotti nel 2012, quindi sui versamenti a conguaglio del dicembre 2013;

4)   Al 14,5% sui redditi prodotti nel 2013, quindi sui versamenti a conguaglio del dicembre 2014. 

Per informazioni più dettagliate visitare il sito di Inarcassa www.inarcassa.it

 

Archivio

BCULT – Mostra

DA MERCOLEDÌ 14 APRILE A MERCOLEDI’  18 MAGGIO 2010 MOSTRA DELLE FOTOGRAFIE CONTENUTE NELLA PUBBLICAZIONE “BCULT”  IN  AREA LIBERODISCRIVERE®

Via G.T. Invrea 38 r, 16129 Genova – www.Liberodiscrivere.it


Da Mercoledì 14 Aprile a Mercoledì  18 Maggio 2010 esposizione BCULT" dei Tavoli della Cultura
.

Mostra delle fotografie contenute nella pubblicazione BCult edita Liberodiscrivere®. Bcult è la contrazione di Beni Culturali, ma in inglese "Be cult" è un invito ad essere partecipe del patrimonio culturale e della produzione artistica. Inizialmente nato come bollettino dei Tavoli della Cultura è poi diventato un osservatorio sui beni culturali a rischio di Genova e Liguria, per mettere in luce ricchezze nascoste o sottovalutate ed offrire dunque nuove prospettive.  

Link al Libro:
http://www.liberodiscrivere.it/libreria/index.asp?categoriaID=5&CollanaID=74

  

MOSTRE dalle ore 10 alle 18 da lunedì a venerdì in AREA LIBERODISCRIVERE®  in Via G.T. Invrea 38 r, 16129 Genova – www.Liberodiscrivere.it

 
Liberodiscrivere® edizioni è un progetto editoriale, una scelta controcorrente nata da un’intuizione di Antonello Cassan. Liberodiscrivere® edizioni è riservato alle opere scelte e finanziate dall’editore, mette in evidenza artisti, fotografi e autori di talento, unisce letteratura e arte a una forte progettualità editoriale, dà vita a spettacoli, mostre, convegni, laboratori, cene e incontri affronta argomenti e problematiche complesse e valuta con profondità le tematiche trattate per renderle godibili a tutti. Pubblica avvalendosi anche dei principi della stampa “Book on demand”. Agisce nel rispetto dell’ambiente. Gestisce anche il primo e più visitato sito di letteratura inedita. 

Per Informazioni:Antonello Cassan editore di Liberodiscrivere – mail: acassan@liberodiscrivere.it Tel 335 6900225

Maria Cristina Defelice direttore di redazione – responsabile distribuzione mail: cdefelice@liberodiscrivere.it

Archivio

Check list sicurezza cantieri edili

UNA CHECK LIST PER LA SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI.

PERCHE’ QUESTA CHECK LIST?

– La Check list ha lo scopo di fornire uno strumento di
supporto alle ditte ed ai tecnici che vogliono migliorare le
condizioni salute e sicurezza sul lavoro nei cantieri: con
questo check-up di cantiere è possibile verificare se il
cantiere è grosso modo “in regola” prima della nostra
ispezione;

– E’ una lista di controllo, CHE NON SI PUO’
CONSIDERARE ESAUSTIVA, contenente i principali
aspetti che gli organi di vigilanza ritengono debbano
essere garantiti nei cantieri temporanei e mobili.

CLICCARE QUI PER SCARICARE IL DOCUMENTO

Archivio

CONFERENZA SU WATERFRONT DI GENOVA

S’informano gli iscritti che  giovedì 22 aprile 2010, alle ore 17,00, presso la sede dell’Ordine, si svolgerà una conferenza sulle vicende del  Waterfront storico genovese dal dopoguerra al 2004 con particolare riferimento al progetto Portman.

La conferenza sarà tenuta dall’architetto Mario Tasso che ripercorre un episodio saliente della sua carriera nell’ambito del Comune di Genova. Episodio che contribuì alla definizione delle scelte sulle sorti dell’affaccio al mare del Centro Storico della città. In quella occasione l’architetto Tasso produsse una serie di disegni prospettici con una particolare tecnica (prospettiva cilindrica) che verrà illustrata ed esemplificata a conclusione della conferenza.

 

CLICCARE QUI PER SCARICARE LE IMMAGINI

Archivio

INDAGINE SUI COSTI DELLA PROGETTAZIONE IN ITALIA

INDAGINE SUI COSTI DELLA PROGETTAZIONE IN ITALIA.

Genova citta' pilota
 

Il Consiglio Nazionale degli Architetti P.P.C.C. ritiene di intraprendere un'iniziativa volta a modernizzare, in sintonia con l'Europa, il campo dei compensi per l'attività professionale di progettazione.

Si ritiene che il sistema della verifica dei costi della progettazione sia propedeutico ad un sistema innovativo di compensi equi e verificabili, anche alla luce dell'applicazione dei protocolli prestazionali.

L'indagine sarà dedicata al reperimento dei dati relativi al tempo impiegato nel processo progettuale e ai costi gestionali degli studi.

E' bene sottolineare che la partecipazione a tali indagini, a scelta di ogni singolo partecipante, può essere effettuata in forma rigorosamente anonima.

Il questionario per l'inserimento dei dati progettuali è molto facile e veloce da compilare e le possibili risposte sono già formulate per permettere di rispondere con un semplice "click".

 ISTRUZIONI per la compilazione del questionario

Partecipare è facile e veloce, basta collegarsi all'indirizzo di accesso: http://www.indagini.archiworld.it/

 

 

Ad ogni iscritto verrà inviata via e-mail comunicazione con il login e la password per attivare la procedura. Ricordiamo che questi due dati sono uguali per tutti gli iscritti dell'Ordine di Genova.

Chi non li avesse ricevuti può richiederli  indicando il nome e cognome a infogenova@archiworld.it

 Più risposte verranno fornite, più l'indagine avrà successo…prima riusciremo a verificare l'attuale inadeguatezza dei minimi tariffari, e in generale del nostro sistema di valutazione economica! Vi preghiamo di diffondere il più possibile questa iniziativa anche con gli altri colleghi!