Archivi del mese: aprile 2019

Open 2019
Eventi, In evidenza, In homepage, OA Informa

SAVE THE DATE! “OPEN – Studi Aperti 2019” Terza edizione

Venerdì 24 e sabato 25 maggio si terrà in tutta Italia la terza edizione di “Open – Studi Aperti 2019”, la manifestazione che unisce, in un unico grande evento diffuso sull’intero territorio nazionale, tutti gli studi di architettura che apriranno contemporaneamente le loro porte ai non addetti ai lavori. Un’occasione unica per far conoscere il mondo dell’architettura al grande pubblico.

Dove e quando?
In tutta Italia: venerdì 24 maggio, dalle 10 alle 22, e sabato 25 maggio dalle 10 alle 22.

Cosa organizzare?
Ogni singolo studio potrà:

  • gestire liberamente un evento che abbia come tema di fondo l’indispensabilità della nostra professione;
  • organizzare installazioni, performances, laboratori, visite ai propri cantieri (ovviamente nel rispetto delle norme di sicurezza) e ai propri lavori, visite agli esempi di architettura del proprio quartiere, o affini;
  • ospitare giovani colleghi nel proprio studio;
  • coinvolgere le scuole, licei d’arte, studenti o affini;
  • eventi multidisciplinari.

Un’ottima occasione per aprire le porte e trasformare i nostri luoghi di lavoro in spazi di incontro informale, dove mettere a confronto la professione dell’architetto con la cittadinanza.

Come iscriversi?
Per partecipare è sufficiente seguire le modalità indicate sulla pagina nazionale https://studiaperti.com/ dalla quale è possibile scaricare anche il kit grafico ufficiale.

Chi contattare?
Per informazioni è possibile rivolgersi all’organizzazione nazionale all’indirizzo open2019@cnappc.it, oppure contattare direttamente i propri referenti territoriali, che per la provincia di Genova sono l’indirizzo ufficiale dell’Ordine info@archigenova.it e la consigliera Margherita Del Grosso alla mail m.delgrosso@enterstudio.net

Come promuovere il proprio evento?
Per aiutare gli iscritti nella promozione delle iniziative realizzate nell’ambito di Open 2019, l’Ordine degli Architetti di Genova mette a disposizione la sua struttura di comunicazione. Per beneficiare del servizio, una volta formalizzata la propria iscrizione sul sito nazionale, si dovrà:

OA Informa, Professione

Diventa partner del Padiglione Italia a Expo 2020 Dubai

Invitalia, per conto del Commissariato Generale per la partecipazione italiana all’Expo 2020 di Dubai, ha pubblicato una Request for Proposal (RFP) rivolta a selezionare Partner Tecnici tra realtà imprenditoriali, enti pubblici ed enti di ricerca, anche consorziati con imprese, che rappresentano la competenza italiana e l’innovazione tecnologica più avanzata e sostenibile e che potranno partecipare direttamente alla realizzazione del Padiglione Italia mediante le diverse forme di contribuzione previste dalla normativa vigente e descritte nella documentazione di gara.
 
La Request for Proposal (RFP) è aperta a tutti gli operatori interessati a partecipare per diventare Partner Tecnici, anche a coloro che non hanno risposto alla precedente Manifestazione di interesse, del 9 novembre 2018, che aveva la finalità di indagare l’interesse degli operatori e gli ambiti merceologici di riferimento.
 
La Request for Proposal (RFP) fa seguito alla conclusione del Concorso internazionale e all’aggiudicazione del Progetto del Padiglione Italia a Expo 2020 Dubai di cui sono state resi pubblici dal Commissariato sul proprio sito Concept e prime immagini dei rendering.
 
Come previsto dal progetto aggiudicatario, il Padiglione Italia sarà un Innovation Hub che dovrà interpretare con creatività e innovazione il tema specifico scelto dall’Italia “la Bellezza unisce le Persone”, con una struttura non semplicemente espositiva ma dimostrativa del migliore ingegno italiano, offrendo una memorabile esperienza ai visitatori e facendo vedere al mondo competenze, talenti e ingegni multidisciplinari che possono diventare promotori di nuove opportunità formative, professionali e imprenditoriali.
 
Per il tramite di questa Request for Proposal (RFP), il Padiglione Italia sarà realizzato con il contributo di Partner Tecnici chiamati a fornire le migliori componenti costruttive, impiantistiche, tecnologiche e scenografiche, capaci di dimostrare le competenze più innovative impegnate oggi nella sostenibilità, nell’economia circolare, nell’architettura digitale.
 
Gli operatori interessati possono trovare, allegato alla Request for Proposal (RFP), l’ambito merceologico specifico con l’elenco delle componenti tecniche ricercate, funzionali alla costruzione e messa in opera del Padiglione Italia. A fronte dei loro contributi, i Partner Tecnici per il Padiglione Italia a Expo 2020 Dubai potranno operare su una vetrina globale, unica per reputation e brand building, ricevere grande visibilità su spazi esterni, interni e virtuali, realizzare azioni di co-marketing e attività B2B e B2C durante i sei mesi dell’evento per il quale sono attesi 25 milioni di visitatori da tutto il mondo.
 
La procedura è interamente gestita attraverso la piattaforma telematica di e-procurement di Invitalia sulla quale sono reperibili tutte le informazioni relative a condizioni, modalità di cooperazione e aspetti specifici, ivi compresi i criteri di valutazione delle proposte ricevute, per l’affidamento di contratti di partnership tecnica.
 
Il termine ultimo per presentare le offerte, vincolanti per gli operatori partecipanti alla RFP, è fissato alle ore 18.00 del 6 maggio 2019.
 
Il testo integrale e tutti i dettagli per partecipare alla proce­dura Request for Proposal (RFP) sono disponibili su https://gareappalti.invitalia.it/  e https://italyexpo2020.it/.
sdr
In evidenza, In homepage, OA Informa, Professione

Convocazione dell’assemblea degli iscritti per l’approvazione del bilancio consuntivo 2018

Il presidente del consiglio dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Genova convoca l’assemblea degli iscritti, in prima convocazione il giorno 07/05/2019 alle ore 12,30 ed in seconda convocazione il giorno 08/05/2019, alle ore 17, presso la sede dell’Ordine, in piazza San Matteo 18, Genova con il seguente
ordine del giorno:

  • Approvazione del bilancio consuntivo 2018
Altri, Formazione, gestione della professione, In homepage

La direzione dei lavori strutturali e i criteri di accettazione dei materiali (4 CFP)

Venerdì 10 maggio, presso l’auditorium del “Matitone” in via di Francia 1, il Comune di Genova organizza un seminario sulla direzione dei lavori strutturali e i criteri di accettazione dei materiali.

Iscrizioni via mail all’indirizzo apaghera@comune.genova.it

Di seguito il programma.

13.00
Introduzione di Roberto Ferrari
Ingegnere, Amministratore Delegato P.Q.R.S.
Introduzione: tematiche generali sul ruo
lo del D.LL. e sul controllo di accettazione dei materiali.
Il conglomerato cementizio: qualificazione preliminare del fornitore e controllo di accettazione.
Analisi di un fabbricato in c.a. e di un edificio in acciaio.
Gli elementi prefabbricati e semifa bbricati: componenti in legno,
analisi del fornitore, del deposito al STC, della relazione di calcolo e di montaggio.
Capannoni prefabbricati
Solai a pannello in laterizio concetto integrativo.
Pausa
Virginio Brocajoli
Ingegnere, Amministratore Delegato P.Q.R.S.
I contenuti minimi del collaudo alla luce della normativa antisismica.
Christian Pace
Ingegnere, Esperto in indagini strumentali
Diagnosi strutturale sugli edifici esistenti: metodologie di intervento.
Prove di carico e di indagini strutturali: problematiche di cantiere.
Ringraziamenti
In homepage, OA Informa, Professione

Corso per certificatore energetico per la Regione Liguria

La giunta della Regione Liguria con decreto n. 447 del 18.04.2014 ha stabilito i requisiti per l’esercizio dell’attività di certificatore energetico degli edifici e dei corsi di formazione. Questo organismo è stato abilitato dalla Regione a tenere i corsi abilitanti. Partecipando al corso e superando l’esame il partecipante, che dovrà essere obbligatoriamente iscritto ad un albo professionale, avrà i requisiti per poter esercitare in questo particolare settore professionale.

È intenzione del centro di formazione organizzare un nuovo corso per la qualifica di Certificatore energetico per la Regione Liguria che sarà avviato a inizio autunno.
Le pre-adesioni dovranno pervenire entro il prossimo 15 maggio, allegando l’acconto di Euro 73,00 (IVA compresa). Il corso sarà organizzato al raggiungimento di almeno 25 iscrizioni

Per legge, l’iscrizione è riservata solo ai tecnici iscritti agli albi professionali.
Per il corso, della durata di 80 ore, agli architetti saranno riconosciuti 20 cfp.

Costo di partecipazione 976,00 Euro (IVA compresa)
Per i Professionisti di età inferiore ai 27 anni, iscritti ai rispettivi Albi Professionali, il costo di partecipazione è di 732,00 Euro (IVA compresa)

Si prega di visionare il documento  ” Riconoscimento e disciplina dei requisiti dei soggetti abilitati alla certificazione energetica degli edifici” (da art.2 D.P.R. n. 75/2013, cosi come modificato dalla Legge n. 9/2014) per i laureati in architettura.

Per iscrizioni: http://app-associazione.geometrinrete.ge.it/collegiogeometripublic/?ext=1&IdCorso=2059

Per maggiori informazioni visita il sito della Fondazione

Formazione, gestione della professione, In homepage, OA-FOA

Corso di aggiornamento per la prevenzione incendi

Si comunica che il giorno 9 maggio si terrà la prima giornata del nuovo corso di 20 ore di aggiornamento VVF finalizzato alla totalizzazione delle ore necessarie per il mantenimento dell’abilitazione – 40 in 5 anni.

Il corso è diviso in singole giornate di 4 ore ciascuna.

Occorre iscriversi per ogni singola giornata (per 20 ore di aggiornamento 5 volte)

Giornate dedicate al corso: giovedì 09.05/giov. 16.05/giov 30.05/giov. 06.06/giov. 13/06 giov.

Vedi il programma QUI

Costo del singolo modulo: €.45,00 + iva
Orario: dalle ore 14.00 alle ore 18.00
Sede: Sede dell’Ordine

Posti disponibili: 60

Hanno la precedenza gli architetti che faranno l’iscrizione sul portale imateria, bloccando il posto e solo successivamente trasmetendo il modulo d’iscrizione con il bonifico.

Per maggiori informazioni visita il sito della Fondazione

smart city
Altri, architettura, paesaggio-design-tecnologia, Formazione, In evidenza, In homepage

Corso di perfezionamento in Smart City, pianificazione e sviluppo economico territoriale (20 CFP)

L’Università degli Studi di Genova organizza un corso di perfezionamento in Smart City, pianificazione e sviluppo economico territoriale, che riconosce 20 crediti formativi per gli architetti.

Le iscrizioni sono state prorogate dal 19 aprile a lunedì 6 maggio e l’inizio del corso dal 3 al 17 maggio.

Il corso, orientato a sviluppare conoscenze multidisciplinari e sinergiche tra i vari aspetti della città smart, intende colmare le lacune di una visione settoriale e frammentata della Smart city; l’obiettivo è fornire ai partecipanti un pool di conoscenze e competenze che coniughino i temi tecnologici, economici, sociali, giuridici, coinvolti nella progettazione della Smart city.

Il risultato è un profilo professionale capace di coordinare le istanze politiche e quelle economiche e di dirigere i processi di progettazione e implementazione di città smart al fine di generare effettivi benefici per i cittadini, in un’ottica di sviluppo economico e sociale del territorio metropolitano.

Costo del corso 816 euro.

LOCANDINA

lancio Quadrante Valpolcevera_Cenci Zoppi Raffetto Capocchin
In evidenza, In homepage, OA Informa, Professione

Presentato il concorso internazionale per la rigenerazione del Quadrante Valpolcevera

Dopo il crollo del Ponte Morandi, il Comune di Genova ha intrapreso un processo di rigenerazione urbana che va al di là della semplice ricostruzione, ma ha l’obiettivo di riqualificare in modo significativo la parte di città colpita, attraverso un’intensa attività dell’Assessorato all’Urbanistica.

Lo strumento individuato è Il concorso internazionale di progettazione per il masterplan di rigenerazione del “Quadrante Valpolcevera” e del nuovo parco urbano, denominato “Il Parco del Ponte” che è stato presentato ufficialmente sabato 13 aprile dall’assessore all’urbanistica del Comune di Genova, presso l’Aula Magna dell’Università La Statale di Milano nell’ambito della partecipazione del Consiglio Nazionale degli Architetti (CNAPPC) al Fuorisalone 2019.

Conto alla rovescia dunque per la competizione che punta a rilanciare la zona della Valpolcevera, a Genova denominata “Quadrante della Valpolcevera”. Il bando del concorso di progettazione sarà infatti pubblicato il 30 aprile 2019.

La presentazione è stata organizzata dal CNAPPC ed è stata preceduta da una tavola rotonda dal titolo “Italia un Paese a tempo – per una nuova politica territoriale”, nel corso della quale è stata presentata un’inedita, aggiornata indagine conoscitiva in merito a cicli di investimento, obsolescenza, criticità naturali, finalizzata a promuovere una nuova, urgente, innovativa politica territoriale, di cui i Concorsi di progettazione del “quadrante della Valpolcevera” possono rappresentare un innovativo modello di riferimento.

Ad accompagnare l’assessore il presidente dell’Ordine degli Architetti di Genova Paolo Raffetto e Luca Dolmetta, responsabile della commissione concorsi dell’Ordine che, insieme al CNAPPC, hanno supportato gli uffici del Comune di Genova nella stesura dei documenti di gara. Il presidente del CNAPPC Giuseppe Cappochin, e l’architetto Zoppi, consigliere CNAPPC, hanno coadiuvato le operazioni di organizzazione in questi mesi di lavoro.

Una delle esigenze e degli obiettivi principali richiesti ai progettisti, sarà quello di progettare un parco urbano che si sviluppi dal versante ovest al versante est della Valpolcevera, completo di sistemi di connessione (passerelle, sottopassi) necessari per bypassare le grandi infrastrutture esistenti (es. linee ferroviarie) ed una “piazza della memoria” che dovrà avere significato di commemorazione con uno sguardo al futuro.

Nel progetto, occorrerà prevedere anche un nuovo insediamento per le attività produttive hi-tech (smart ed ecosostenibili), da realizzare secondo un modello innovativo che preveda spazi comuni, servizi per i dipendenti e che sia aperto al quartiere.

Il vincitore del concorso, nei tre mesi previsti per la progettazione delle opere da appaltare, dovrà prevedere due laboratori di lavoro, in collaborazione con gli abitanti del quartiere e il Comitato Parenti Vittime di Ponte Morandi.

Ulteriori informazioni saranno comunicate al momento dell’approvazione del bando nella sua versione definitiva.

 

Rassegna stampa

2019_04_13_Lancio concorso masterplan Valpolcevera_Il Secolo 2019_04_13_Lancio concorso masterplan Valpolcevera_Il Giornale

Tg3 Liguria (2:45), Il Secolo XIX, La Repubblica, Telenord, Genova 24, La Voce di Genova, Genova Today, Liguria Notizie, Genova Post, Awn.it, GOA Magazine