COMUNE DI GENOVA

(Comunicazioni di inizio –  fine lavori – artt.17-22 R.E.C.)

E’ pervenuta all’Ordine una lettera del Comune di Genova con la quale s’invita questo Ordine a richiamare i propri iscritti sulla puntuale osservanza delle disposizioni relative alle comunicazioni di inizio e fine lavori. Infatti molte comunicazioni di inizio e di fine lavori giungono al Comune incomplete dei dati necessari, con particolare riferimento a quelle relative alla dichiarazione di fine lavori, prive della documentazione prescritta dal titolo abilitativo edilizio. Tale inadempimento determina la violazione degli artt. 17 e 22 del R.E.C. e la conseguente applicazione delle sanzioni pecuniarie previste dall’art.65 dello stesso. Il Settore Edilizia Privata ha fino ad oggi ritenuto opportuno richiedere, mediante apposita nota, l’integrazione delle comunicazioni di inizio e fine lavori prima di irrogare le suddette sanzioni amministrative pecuniarie. A seguito dell’entrata in vigore della L.R. 16/2008 e s.i., il Comune ritiene opportuno procrastinare tale “modus operandi” fino al 31.12.2008. Successivamente a tale data le sanzioni saranno immediatamente applicate ogni qualvolta giungano comunicazioni incomplete, fermo restando l’obbligo di integrare le stesse di ogni dato e/o documento mancante e fatta salva l’applicazione di altre misure sanzionatorie previste da specifiche norme di legge. Il Comune rammenta che i professionisti sono chiamati a rispondere dell’infrazione unitamente al committente, quali persone “obbligate in solido” al pagamento della sanzione.