Londra 2012, progetto Olimpiadi …

COMUNICATO STAMPA

Si comunica che in data Venerdì 04 Giugno alle ore 17.00, presso la Sala Conferenze della sede dell’Ordine degli Architetti di Genova, in Piazza S.Matteo 18, si terrà la presentazione dal titolo “Londra 2012: un progetto per le Olimpiadi del futuro”, ad opera dell’architetto Mario Kaiser.

Il progetto delle prossime olimpiadi, che si terranno nella capitale britannica tra due anni, risulta molto innovativo dal punto di vista ambientale, in quanto unicamente rivolto alla rigenerazione urbana della parte Est della città, area in cui si riscontrava il più alto tasso di disoccupazione e criminalità dell’intero Regno Unito. Il centro focale del progetto è la creazione di un nuovo parco verde, il primo di queste dimensioni dall’epoca della Regina Vittoria, di circa 300 ettari, che si estende lungo un affluente del Tamigi. All’interno del parco vengono in questi tempi realizzati una ventina di nuove strutture tra impianti sportivi, di ricezione e uffici e gli studi per i media. Tutti gli edifici verranno dopo i Giochi convertiti, smantellati o rilocalizzati per fare fronte ai precisi fabbisogni della realtà locale. Con 10.000 lavoratori attualmente impiegati nei numerosi siti, il progetto delle olimpiadi di Londra risulta il più grande cantiere in contesto urbano attualmente n Europa.

Mario Kaiser ha ricoperto per tre anni il ruolo di Principal Design Advisor per la Olympic Delivery Authority, l’agenzia governativa britannica preposta alla progettazione e alla costruzione degli edifici, del verde e di tutte le infrastrutture necessarie a creare il nuovo parco olimpico. In particolare l’architetto Kaiser ha curato la supervisione e la coordinazione dei progetti degli impianti sportivi quali lo Stadio Olimpico a progetto HOK, il centro Acquatico di Zaha Hadid, il velodromo ad opera di Hopkins Architects. Prima dell’esperienza olimpica, l’arch Kaiser, dopo aver studiato ed essersi laureato a Genova, ha lavorato per undici anni nella famosa società di progettazione di Londra Ove Arup, dove è stato Senior Project Manager di numerosi progetti, anche in Italia.

Alla luce della recente candidatura della città di Roma quale sede delle olimpiadi del 2020, la presentazione risulta ancora più interessante per poter capire quali strategie sono state implementate per coinvolgere le incredibili risorse che un simile evento richiama nella giusta direzione della sostenibilità ambientale e della rigenerazione urbana.

CLICCARE QUI PER SCARICARE IL PROGRAMMA