Confprofessioni-Abi per cigd ai lavoratori degli studi professionali

A seguito della sottoscrizione, da parte di Confprofessioni, di una convenzione con l’Associazione bancaria italiana (Abi), si comunica che è consentita l’anticipazione, da parte delle banche, della cassa integrazione in deroga ai lavoratori degli studi professionali.

L’anticipazione dell’indennità spettante avverrà tramite l’apertura di credito in un conto corrente apposito, se richiesto dalla banca, per un importo forfettario complessivo pari a 1.400 euro, parametrati a 9 settimane di sospensione a zero ore (ridotto proporzionalmente in caso di durata inferiore), da riproporzionare in caso di rapporto a tempo parziale.

Tale anticipazione potrà essere oggetto di reiterazione in caso di intervento legislativo di proroga del periodo massimo del trattamento di integrazione salariale ordinario e in deroga. L’apertura di credito cesserà con il versamento da parte dell’Inps del trattamento di integrazione salariale – che avrà effetto solutorio del debito maturato – e, comunque, non potrà avere durata superiore a sette mesi.

Per maggiori informazioni si rimanda al testo integrale della convenzione