Margenova Consulting: il Decreto rilancio e le pratiche Superbonus 110%

Come tutti ormai sappiamo, Il Superbonus è un’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022, per specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici.

Il termine indicato del 30 giugno 2022, si riferisce a quei lavori che abbiano già raggiunto almeno il 60% di stato di avanzamento ma, ad oggi, c’è la speranza e la sensazione che possa sopraggiungere un’ulteriore proroga.

Inizialmente, il decreto, ha creato non poca confusione, soprattutto per quanto riguarda la copertura assicurativa. Questo, infatti, richiede un massimale dedicato di minimo 500.000,00€ (ad asseveratore, in caso di studio associato) ed una postuma almeno quinquennale, poiché, Agenzia delle Entrate, ha tempo otto anni per le verifiche sulle detrazioni ottenute.

Da qualche tempo chiarezza è stata fatta e l’interesse e le opportunità di lavoro stanno crescendo, nonostante i numeri fatichino ancora a decollare: ad oggi, a fronte dei 19 miliardi che sono stati stanziati per finanziare il superbonus, solo e soltanto 670 milioni di euro sono stati effettivamente utilizzati, nonostante gli allettanti vantaggi prospettati. Forse complice, anche, la macchinosa burocrazia dietro ad ogni pratica.

Margenova Consulting, nella persona di Rosario Chindamo, consulente assicurativo dell’Ordine, propone agli iscritti diverse soluzioni di polizza, anche con tariffe in convenzione e garanzie elastiche, per poter operare nel ramo in tutta tranquillità.