Coronavirus, ancora rinviata la presentazione del libro “Rinnovare i musei dei Maestri”

In base a quanto disposto dalle autorità per il conteminento epidemiologico del coronavirus, l’evento è annullato e rinviato a data da destinarsi

Mercoledì 4 marzo alle ore 16, presso il Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi, è in programma la presentazione del volume “Rinnovare i musei dei Maestri”, curato da Vincenzo Tiné ed Enrico Pinna.

Il libro scaturisce da una serie di incontri e convegni curati da Fondazione e Ordine degli Architetti di Genova tra il 2017 e il 2018, in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività culturali, il Comune di Genova, l’associazione Architettura Modernità e Scienza e la Fondazione Franco Albini. Ponendo all’attenzione del pubblico il tema del rinnovo dei musei dei Maestri del Razionalismo, i più importanti studiosi, insieme ai dirigenti ministeriali e degli enti locali, si sono confrontati nelle due sesssioni del 24 gennaio e del 18 aprile 2018.

Un primo incontro dedicato al conflitto tra innovazione del percorso espositivo, restauro e adeguamento alle norme dell’edificio ospitante, da una parte, e tutela di allestimenti ormai diventati beni culturali in sé, dall’altra. Nella seconda sessione il dibattito si è invece concentrato sui casi-studio dei musei albiniani degli Eremitani a Padova e di Palazzo Rosso, Sant’Agostino e San Lorenzo a Genova e di quelli scarpiani di Castelvecchio a Verona e dell’Accademia a Venezia.

La restituzione di questo ciclo di incontri si concretizza, ora, nel volume edito da Sagep che verrà appunto presentato il prossimo 4 marzo a Tursi. Oltre ai curatori e ad alcuni autori dei saggi, interverranno Barbara Grosso, assessore alle politiche culturali del Comune di Genova; Serena Bertolucci, direttrice di Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura; Manuela Salvitti, soprintendente Archeologia, Belle arti e Paesaggio per la Città metropolitana di Genova e le province di Imperia, La Spezia e Savona; Paolo Raffetto, presidente dell’Ordine degli Architetti di Genova; e Marco Spesso, docente di storia dell’architettura presso l’Università degli Studi di Genova.

Per maggiori informazioni, si rimanda alla scheda di presentazione del libro sul sito di Sagep Editori