Conservazione e beni culturali

PROGRAMMA

Per “restauro” devono intendersi tutte le operazioni volte a tramandare al futuro ciò che è rilevante sotto il profilo storico-artistico. Queste competenze sono proprie della nostra professione e riteniamo che la nostra presenza nel dibattito pubblico in questa fase di transizione ecologica delle città sia fondamentale per condurre correttamente il processo in relazione alle istanze di tutela e ribadendo l’esclusività professionale che ci è attribuita.

Gli obiettivi della commissione:

  • Individuare strategie per sensibilizzare progettisti e istituzioni al fine di contemperare la sostenibilità energetica con l’esigenza di tutela che il patrimonio pone;
  • Potenziare, migliorare e consolidare la collaborazione con gli Enti preposti alla tutela, partecipando alla stesura di documenti programmatici, procedurali e normativi condivisi;
  • Rafforzare le competenze dell’architetto, rispetto ad altre categorie professionali, nell’ambito della progettazione specialistica del restauro in difesa della nostra professionalità e dell’interesse pubblico;
  • Recepire, approfondire e farsi carico di chiarire, dubbi o situazioni complesse, presentate da colleghi che ne abbiano necessità;
  • Collaborare con la Fondazione al fine di fornire occasioni di formazione e approfondimento a ogni iscritto all’Ordine sulle tematiche del restauro, del recupero e della tutela.
REFERENTE

arch. Matteo Rocca

COMPONENTI

arch. Francesca Avandino
arch. Fabio Borghini
arch. Deborah Bruno    
arch. Silvia Cevasco       
arch. Sara De Maestri
arch. Margherita Friburgo
arch. Cristina Gandolfo
arch. Caterina Gardella
arch. Anna Maria Milani
arch. Laura Palazzini
arch. Debora Pizzorno  
arch. Paolo Andrea Raffetto
arch. Rossella Scunza